Mia-Platform è nominata Cool Vendor da Gartner 

Mia-Platform è una delle tre aziende al mondo inserite nel report di Gartner 2021 “Cool Vendor for Software Engineering Technologies”

Milano, 10 maggio 2021 – Mia-Platform, tech company che ha lanciato l’omonima piattaforma per lo sviluppo cloud native su Kubernetes, annuncia la sua nomina come Cool Vendor all’interno del report di Gartner “Cool Vendors for Software Engineering Technologies”, pubblicato il 3 maggio 2021 e realizzato da Mark O’Neill, Anne Thomas, Massimo Pezzini, Raj Bala.

Il report Cool Vendor di Gartner ha l’obiettivo di segnalare vendor, prodotti e servizi innovativi e di particolare interesse che si sono distinti recentemente nel panorama internazionale. All’interno di questa categoria il report ha individuato quest’anno in tutto il mondo solo tre aziende rilevanti per la loro capacità di soddisfare i bisogni dei team di software engineering, permettendo di lavorare in modo più veloce, flessibile e di accrescere la visibilità sui risultati tangibili generati per il business.

Inoltre, fornisce suggerimenti ai Software Engineering leaders per ottimizzare i processi di delivery e ottimizzare le architetture software, tra cui l’adozione di un Digital Integration Hub che migliori la performance delle API, che consenta operations 24/7, e che aumenti scalabilità e prestazioni disaccoppiando i dati dei systems of record dai servizi di elaborazione dati delle API.

“Siamo orgogliosi di essere stati nominati “Cool Vendor” da Gartner. È un riconoscimento che ci riempie di orgoglio e che conferma che il paradigma architetturale del Digital Integration Hub che Mia-Platform propone è strategico per accelerare la trasformazione digitale delle aziende” commenta Giulio Roggero, CTO & Founder di Mia-Platform.

“Questo traguardo è frutto dell’impegno e dell’orientamento ai risultati condiviso da tutte le persone di talento dell’azienda, che hanno saputo mantenere produttività e performance elevate, anche nella situazione complessa che stiamo vivendo. Grazie anche ai nostri clienti e ai nostri partner che con la loro fiducia ci hanno consentito di dimostrare l’efficacia del nostro modello. Continuiamo a puntare su eccellenza e innovazione per stare al passo con le esigenze del mercato” commenta Federico Soncini Sessa, CEO & Founder di Mia-Platform.

Gartner does not endorse any vendor, product or service depicted in our research publications, and does not advise technology users to select only those vendors with the highest ratings or other designation. Gartner research publications consist of the opinions of Gartner’s research organization and should not be construed as statements of fact. Gartner disclaims all warranties, expressed or implied, with respect to this research, including any warranties of merchantability or fitness for a particular purpose.

Mia-Platform è la tech company innovativa, 100% italiana, che ha portato sul mercato la prima soluzione al mondo per la realizzazione end-to-end di piattaforme digitali cloud native.

Mia-Platform è la suite software che rende semplice lo sviluppo e la gestione di applicazioni moderne cloud-native, nonché la prima soluzione sul mercato che permette di adottare un’architettura di Digital Integration Hub,  il nuovo paradigma architetturale che agevola le iniziative di omnicanalità e digital transformation di un numero crescente di organizzazioni.

Mia-Platform è una delle aziende a più rapido sviluppo nel panorama italiano ed europeo, un’eccellenza tecnologica riconosciuta sia a livello nazionale che internazionale con un 8° posto nella classifica italiana Leader della Crescita del Sole 24 Ore e un 66° posto europeo (2° tra le tech italiane) nella classifica “FT 1.000: Europe’s Fastest Growing Companies 2021”​. Quest’anno si è classificata per la 3° volta consecutiva nelle prime dieci posizioni del ranking Best Workplaces Italy, nel segmento delle aziende tra 50 e 149 dipendenti.

Media Contacts
Mia-Platform
Valentina Motta
+39 0258100828
valentina.motta@mia-platform.eu

🎉 Mia-Platform v8.0 è ora Generally Available. Leggi l’articolo