Open Banking

Open Banking: Mia-Platform lancia Mia-FinTech, la startup che fa evolvere le banche in moderne fintech company

Dall’esperienza decennale di Mia-Platform nel mondo delle piattaforme digitali, nasce il verticale dedicato alle aziende del mondo fintech. L’obiettivo è ambizioso: porsi come player di riferimento per supportare banche, società e istituzioni finanziarie a sviluppare ed erogare servizi digitali in modo veloce e scalabile. Già avviate diverse collaborazioni sia con grandi aziende del settore finanziario sia con società innovative del settore. Il CEO di Mia-FinTech Bruno Natoli: “Grazie alla trasformazione digitale il mondo finanziario sta evolvendo verso i paradigmi di omnicanalità e Open Banking. Il futuro è già qui: fintech e digitale sono i pilastri della banca di domani”.

Si chiama Mia-FinTech la nuova startup italiana che si appresta a rivoluzionare il panorama dell’Open Banking. Nata dall’esperienza e dalla competenza tecnologica di Mia-Platform nel mondo finanziario, la fintech company vuole porsi come player di riferimento per supportare le aziende del settore ad evolvere verso l’Open Finance grazie a una piattaforma digitale d’eccellenza basata su API, microservizi e Fast Data che consente a banche, società fintech e istituzioni finanziarie di sviluppare e fornire servizi digitali veloci e scalabili, anche grazie ad acceleratori ready-to-use progettati per rispondere in modo tempestivo a specifiche esigenze di business del settore finanziario (tra cui Smart Lending, KYC, Onboarding Financial Aggregation, Credit Assessment, Digital Payments, Banking as a Service, Embedded Finance per citarne alcune).

Il prodotto software di Mia-FinTech accelera il time-to-market di nuovi prodotti digitali e riduce i costi dei progetti IT, disaccoppiando i sistemi legacy e generando risparmi sui costi dell’infrastruttura e delle licenze. Inoltre, migliora l’accesso e l’interoperabilità dei dati 24/7 grazie alle Single View e permette di scalare i progetti in modo sicuro e regolamentato, anche con terze parti, sulla base delle specifiche esigenze di business. A guidare la neonata società è Bruno Natoli, manager con una lunga esperienza nelle principali società di consulenza, servizi digitali e piattaforme IT nel settore finanziario e di customer engagement come ONE, Italtel, Reply e Covisian.

Grazie alla trasformazione digitale il mondo finanziario sta evolvendo verso i paradigmi di omnicanalità e Open Banking. Il futuro è già qui: fintech e digitale sono i pilastri della banca di domani e Mia-FinTech vuole diventare uno dei principali acceleratori di questa trasformazione dell’ecosistema finanziario. 

Bruno Natoli, CEO di Mia-FinTech

Il lancio di Mia-FinTech s’inserisce in un momento cruciale dello sviluppo internazionale del settore dell’Open Banking: secondo una ricerca dell’istituto Allied Market Research, il mercato globale sta crescendo a ritmo esponenziale e quest’anno toccherà i 15,7 miliardi di euro (una crescita di poco inferiore al 25% sul 2021), mentre la proiezione sul 2026 vede il giro d’affari arrivare a 38,2 miliardi con un boom del +143% in soli 5 anni. L’Europa traina gli investimenti in nel settore visto che gli utenti che utilizzano questi nuovi servizi crescono a forte velocità: secondo un nuovo studio di Statista nel 2022 sono 28,8 milioni, +50% rispetto al 2021, mentre nel 2024 saranno ben 63,8 milioni con un incremento superiore al 120%.

L’ambito principale del cambiamento relativo all’Open Banking sarà l’innovativa esperienza utente: attualmente i consumatori sono abituati a interagire con le aziende attraverso una moltitudine di canali, fisici o digitali, aspettandosi un’esperienza utente sempre più semplice e omogenea.

Grazie alla tecnologia di Mia-FinTech le aziende possono garantire un’esperienza completa, continuativa e positiva su diversi canali. Inoltre, possono avviare integrazioni e collaborazioni con nuovi partner in modo semplice e veloce, creando bundle di servizi integrati a tempo record per sfruttare al meglio nuove opportunità di business. È chiaro che questo nuovo ecosistema economico favorirà le collaborazioni tra le imprese: stanno emergendo, infatti, nuove strategie per la diffusione di servizi bancari e finanziari che sono caratterizzate da una fitta rete di partnership nella quale collaborano istituti bancari, intermediari, società fintech e società commerciali. In Mia-FinTech siamo specializzati nel semplificare e accelerare l’integrazione dei sistemi e l’interoperabilità dei dati fra business partner.

Bruno Natoli, CEO di Mia-FinTech

Nell’ambito delle iniziali attività di business, Mia-FinTech ha già avviato partnership importanti con alcune realtà italiane del settore, da importanti player finanziari a innovative startup fintech, che hanno permesso di favorire una prima crescita dell’azienda. Durante il 2022, inoltre, la startup prenderà parte a diversi contesti associativi e parteciperà in qualità di sponsor e speaker a un ricco palinsesto di eventi dedicati al banking e al fintech.

Mia-FinTech nasce dall’esperienza di Mia-Platform, la tech company innovativa 100% italiana, che ha portato sul mercato la prima soluzione al mondo per la realizzazione end-to-end di piattaforme digitali cloud native. Mia-Platform è stata nominata da Gartner nel report 2021 “Cool Vendor for Software Engineering Technologies ed inserita al secondo posto fra le tech italiane nella classifica del Financial Times “1000 Europe’s Fastest Growing Companies 2021, con il 1622% di crescita complessiva e il 158% di CAGR.

Innamorati di Mia-Platform v9.0 e semplifica lo sviluppo di nuove applicazioni. Scopri di più